Le proprietà nutritive delle madorle

I cookie rendono possibile il corretto funzionamento del nostro portale. I cookie vengono utilizzati dai motori di ricerca per diversi scopi (analisi del traffico, erogazione di servizi, ecc.). Utilizzando il nostro portale dichiari il tacito consenso all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazione leggi la direttiva e-privacy UE.


La mandorla, frutto del mandorlo (Prunus amygdalus), della famiglia delle rosacee, è composta da un nocciolo duro e legnoso contenente all’interno un seme commestibile, ricoperto da una membrana, che viene utilizzato per vari impieghi: estetico, alimentare, terapeutico.

La mandorla che normalmente conosciamo, quella appunto che mangiamo, non è da confondere con un altro tipo di mandorla, che è amaro e non commestibile in quanto contiene una sostanza velenosa, l’amigdalina.

Esiste anche una terza varietà di mandorla, fragilis, usata in cucina, che si differenzia dalla prima, più conosciuta, in quanto non presenta il guscio legnoso.

Le migliori condizioni per la coltivazione del mandorlo sono le aree temperate, per questo ha larga diffusione nel bacino del Mediterraneo. In origine proveniente dall'Asia centro occidentale, il mandorlo venne introdotto in Sicilia dai Fenici, che ve lo portarono dalla Grecia.

La fioritura intensa e breve precede la comparsa delle foglie, è precoce e spettacolare.

La raccolta delle mandorle si effettua tra la fine di agosto e la fine di settembre.

I frutti vengono raccattati da terra o fatti cadere su reti. La raccolta meccanica non e' ancora entrata nell'uso comune in Italia. Dopo la raccolta i frutti vengono fatti asciugare all'aria e dopo la smallatura possono essere essiccati. Infatti questo è un frutto che può essere consumato fresco, ma più spesso secco.

Le mandorle sono ricche di proprietà nutritive: in quanto sono riserva di proteine, vitamine (A, B ed E in gran quantità), grassi e sali minerali come Calcio, Magnesio, Ferro, Fosforo, Potassio, Rame, Fosforo, Zinco, Selenio.

Poiché le mandorle contengono circa il 50% di grassi monoinsaturi e polinsaturi, esse sono fortemente energetiche e apportano un elevato numero di calorie, tanto da essere consigliate in stati convalscenziali, di gravidanza, in caso di attività sportiva o intenso lavoro fisico o intellettuale; per lo stesso motivo sono da consumarsi con moderazione da parte di persone che tendono a metter su peso facilmente.

Questi frutti hanno proprietà curative interessanti.

Ne elenchiamo alcune:

Se consumate regolarmente, le mandorle abbassano il livello di colesterolo cattivo LDL e aumentano quello buono HDL. Di conseguenza sono un toccasana per il sistema cardiocircolatorio.
Per l’alto contenuto di vitamina E, sono considerate antiossidanti in quanto contrastano l’attività dei radicali liberi, rallentando l’invecchiamento della pelle e delle mucose.
Apparato scheletrico e denti beneficiano del loro alto contenuto di Fosforo e Calcio. Perciò sono altamente consigliabili per anziani e in stati di osteoporosi.
Il Ferro e le vitamine in esse contenuti combattono gli stati di anemia e carenze di Ferro.

L’olio di mandorle dolci combatte la forfora, rafforza unghie e capelli, ne contrasta la caduta.

Per le neomamme lo stesso olio è un toccasana contro stress, depressione postparto e anche in caso di smagliature.

Per chi soffre di pelle secca, l’olio di mandorle massaggiato sulla pelle umida dopo la doccia mantiene la pelle morbida, elastica ed idratata.

Il latte di mandorle ha proprietà antidepressive, rinfrescanti e riequilibranti dell’umore. Gustoso e leggero, in quanto privo di lattosio, è indicato per bambini ed anziani.

Non dimentichiamo infine il buon uso che si può fare di questo seme meraviglioso e buonissimo in ambito culinario:

Ottime tritate, usate come guarnizione nei dolci, le mandorle sono usate in pasticceria anche sotto forma di latte o farina di mandorle nella preparazione di pasta di mandorle o marzapane, elemento tipico di molti dolci del Sud Italia.

Usata nei confetti classici o nella preparazione di amaretti la mandorla sa sempre prender per la gola!

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.